Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche per capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare (ad esempio, analizzando le interazioni con il sito).

Se accetti, utilizzeremo i cookie anche per ottimizzare la tua esperienza di acquisto nei negozi Amazon come descritto nella nostra Informativa sui cookie. Questo comprende l'utilizzo di cookie di prima parte e di terze parti che memorizzano o accedono a informazioni standard del dispositivo, come l’identificatore univoco. I terzi utilizzano i cookie per le loro finalità di mostrare e analizzare la pubblicità personalizzata, generare informazioni sui destinatari e sviluppare e migliorare i prodotti. Clicca su "Personalizza i cookie" per non accettare questi cookie, gestire le tue preferenze ulteriori o saperne di più. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento visitando la pagina sulle Preferenze cookie, come descritto nell'Informativa sui cookie. Per maggiori informazioni sulle modalità e finalità per cui Amazon utilizza i dati personali (come, ad esempio, la cronologia degli ordini dei negozi Amazon), consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia 🇮🇹 il 29 giugno 2019
Il Signore della Torre viene affrontato da quattro diversi punti di vista, e forse è questo il suo pregio migliore. In questo secondo libro della saga scopriamo un Vaelin molto più sfaccettato, che prova paura ed è molto più umano. La miglior protagonista però, per me, è Lyrna; ha l'arco narrativo più interessante, è una donna forte e, insieme a Reva, muove le fila della difesa del Regno.
Purtroppo in questo capitolo non ci sono molti misteri, il finale è un gradino sotto a quello del Canto del Sangue, ci sono troppi personaggi secomdari indistinguibili dagli altri e Anthony Ryan continua a descrivere le donne (e qualche uomo) come bellissime, dall'ovale perfetto e dalla pelle in porcellana. È comunque stata una lettura che mi ha preso molto, che consiglio a tutti gli amanti del fantasy.
Una persona l'ha trovato utile
Segnala un abuso Link permanente