Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche per capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare (ad esempio, analizzando le interazioni con il sito).

Se accetti, utilizzeremo i cookie anche per ottimizzare la tua esperienza di acquisto nei negozi Amazon come descritto nella nostra Informativa sui cookie. Questo comprende l'utilizzo di cookie di prima parte e di terze parti che memorizzano o accedono a informazioni standard del dispositivo, come l’identificatore univoco. I terzi utilizzano i cookie per le loro finalità di mostrare e analizzare la pubblicità personalizzata, generare informazioni sui destinatari e sviluppare e migliorare i prodotti. Clicca su "Personalizza i cookie" per non accettare questi cookie, gestire le tue preferenze ulteriori o saperne di più. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento visitando la pagina sulle Preferenze cookie, come descritto nell'Informativa sui cookie. Per maggiori informazioni sulle modalità e finalità per cui Amazon utilizza i dati personali (come, ad esempio, la cronologia degli ordini dei negozi Amazon), consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia il 21 agosto 2017
Manco a dirlo si tratta sempre di un romanzo corale. E continua anche il vezzo di collegare due capitoli di seguito, usando la stessa parola come ultima dell’uno e prima dell’altro. Ma la fisionomia nell’insieme è diversa. Innanzitutto si tratta di un giallo in senso stretto, anche se confesso che la soluzione non mi pare del tutto convincente, o forse semplicemente avrei preferito qualche spiegazione in più. Contemporaneamente dietro si avverte la presenza di tutta una filosofia della vita e dei rapporti umani e familiari. Motivo conduttore, come al solito e più del solito, Chiavari, stavolta con la pioggia e la bomba d’acqua. Ma c’è anche attenzione per un verso al mondo editoriale, per l’altro a fenomeni sociali come il cyberbullismo.
Insomma un romanzo densissimo, per giunta con due protagonisti fuori dal comune: lui è l’opposto del superinvestigatore tradizionale e per questo ha deluso qualche lettore, a causa di tutti i suoi difetti, eppure è affascinante per la sua profonda, realistica umanità, lei invece è una superwoman sotto le sembianze di una domestica mulatta, abbandonata dal marito con quattro figli ed una suocera maniaca lombrosiana a cui provvedere.
Molto curiosa la scelta stilistica di frantumare la frase per imitare i salti logici del nostro pensiero, in quest’epoca all’insegna della fretta. Scelta su cui si potrebbe discutere soprattutto per l’uso della punteggiatura, che certo non poteva essere quella della regola in un periodare così frammentato.
Manca la storia d’amore fra i due protagonisti (a meno che l’autrice pensi ad una serie, cosa che personalmente gradirei molto), ma di amore ce n’è tanto, di vario tipo e genere, compreso quello malato.
Insomma, nell’insieme, un romanzo notevole.
16 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

3,9 su 5 stelle
3,9 su 5
2.642 valutazioni globali