Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili per migliorare la tua esperienza di acquisto, per fornire i nostri servizi, per capire come i nostri clienti li utilizzano in modo da poterli migliorare e per visualizzare annunci pubblicitari, anche in baseai tuoi interessi. Anche terzi autorizzati utilizzano queste tecnologie in relazione alla nostra visualizzazione di annunci pubblicitari. Se non intendi accettare tutti i cookie o vorresti saperne di più su come utilizziamo i cookie, seleziona "Personalizza i cookie"

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia il 18 marzo 2020
Ho aspettato un po' di tempo prima di scrivere una recensione di questo orologio e adesso posso dire con certezza di aver acquistato un prodotto fantastico, incredibile se rapportato alla cifra spesa per averlo.
Che Orient sia sinonimo di qualità oramai è assodato, negli anni ha sfornato sempre prodotti di alta qualità a prezzi accessibili, ma con questo si è superata.
Questo segnatempo, diretto discendente della famiglia mako (chiamato anche makò III), è un diver molto versatile, sportivo ed elegante nello stesso tempo, lo si percepisce subito appena si apre la confezione.
Le caratteristiche tecniche sono di tutto rispetto:
cassa da 41mm con ghiera monodirezionale a 120 scatti, corona e fondello serrati a vite che garantiscono una impermeabilità fino a 200 metri.
Il quadrante, nel mio caso di colore nero, restituisce dei riflessi concentrici molto belli, gli indici sono a bastoncino applicati e con una buona dose di pasta luminescente.
Le sfere hanno un design molto particolare, appuntito, così come l'indice ad ore dodici, ricordano i denti del barracuda dal quale questo segnatempo prende il nome, ovvero "kamasu".
Il vetro udite udite è uno zaffiro, inedito su orologi di questa fascia di prezzo, piatto ed a filo con la ghiera.
Il tutto è animato dal movimento meccanico a carica automatica di manifattura F6922, un nome una garanzia, ha il fermo macchina e carica manuale, solita data ad ore 3 con giorno della settimana, inoltre marcia ad una precisione incredibile.
Stiamo parlando di un orologio perfetto allora? Ebbene no, anche lui non è esente da difetti, infatti la nota dolente, sta proprio nel bracciale.
Un Oyster abbastanza leggerino, con filali ripiegati ed una clasp con chiusura di sicurezza ma fatta da un lamierino stampato che da proprio la sensazione di bassa qualità. Inoltre dopo un po' che lo si indossa comincia a tintinnare e cigolare ovunque, cara orient, qua potevi fare di meglio vista la qualità del resto.
Altro difetto che ho notato è la corona, funziona benissimo ma è un po' piccola e rimane scomoda da usare fra le due generose spallette di protezione, soprattutto per chi ha le mani abbastanza grandi.
In sintesi, viste le grandi qualità ed i pochi e trascurabili difetti, posso dire che ci troviamo di fronte ad un prodotto destinato a diventare un icona nei diver entry level ed un best buy assoluto, lo consiglio a tutti coloro che vogliono un sub automatico di qualità alta senza svenarsi.
Immagine cliente
5,0 su 5 stelle Orient, tanta qualità senza svenarsi
Di Gianluigi Scolesi il 18 marzo 2020
Ho aspettato un po' di tempo prima di scrivere una recensione di questo orologio e adesso posso dire con certezza di aver acquistato un prodotto fantastico, incredibile se rapportato alla cifra spesa per averlo.
Che Orient sia sinonimo di qualità oramai è assodato, negli anni ha sfornato sempre prodotti di alta qualità a prezzi accessibili, ma con questo si è superata.
Questo segnatempo, diretto discendente della famiglia mako (chiamato anche makò III), è un diver molto versatile, sportivo ed elegante nello stesso tempo, lo si percepisce subito appena si apre la confezione.
Le caratteristiche tecniche sono di tutto rispetto:
cassa da 41mm con ghiera monodirezionale a 120 scatti, corona e fondello serrati a vite che garantiscono una impermeabilità fino a 200 metri.
Il quadrante, nel mio caso di colore nero, restituisce dei riflessi concentrici molto belli, gli indici sono a bastoncino applicati e con una buona dose di pasta luminescente.
Le sfere hanno un design molto particolare, appuntito, così come l'indice ad ore dodici, ricordano i denti del barracuda dal quale questo segnatempo prende il nome, ovvero "kamasu".
Il vetro udite udite è uno zaffiro, inedito su orologi di questa fascia di prezzo, piatto ed a filo con la ghiera.
Il tutto è animato dal movimento meccanico a carica automatica di manifattura F6922, un nome una garanzia, ha il fermo macchina e carica manuale, solita data ad ore 3 con giorno della settimana, inoltre marcia ad una precisione incredibile.
Stiamo parlando di un orologio perfetto allora? Ebbene no, anche lui non è esente da difetti, infatti la nota dolente, sta proprio nel bracciale.
Un Oyster abbastanza leggerino, con filali ripiegati ed una clasp con chiusura di sicurezza ma fatta da un lamierino stampato che da proprio la sensazione di bassa qualità. Inoltre dopo un po' che lo si indossa comincia a tintinnare e cigolare ovunque, cara orient, qua potevi fare di meglio vista la qualità del resto.
Altro difetto che ho notato è la corona, funziona benissimo ma è un po' piccola e rimane scomoda da usare fra le due generose spallette di protezione, soprattutto per chi ha le mani abbastanza grandi.
In sintesi, viste le grandi qualità ed i pochi e trascurabili difetti, posso dire che ci troviamo di fronte ad un prodotto destinato a diventare un icona nei diver entry level ed un best buy assoluto, lo consiglio a tutti coloro che vogliono un sub automatico di qualità alta senza svenarsi.
Immagini presenti nella recensione
Immagine cliente Immagine cliente
Immagine clienteImmagine cliente
2 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

4,7 su 5 stelle
4,7 su 5
264 valutazioni globali